Articoli

Scaffalatura Cantilever

cantilever con tettoia

Cantilever con tettoia

 

SCAFFALATURA CANTILEVER CON TETTOIA.
La struttura è   composta da elementi verticali denominati colonne che supportano dei ripiani o sostegni a sbalzo denominati Mensole. Questo sistema permette lo stoccaggio orizzontale di carichi lunghi o comunque ingombranti quali tubi, profilati, tavole ecc. Per garantire una maggiore protezione dei materiali stoccati è stata inserita una copertura in lamiera grecata.

ACCESSORI
Il sistema offre una vasta gamma di accessori, dai rompitratta ai piani continui per realizzare un unico piano di carico, ai supporti reggi bobina, boccola e tubo ferma carico, mensole di copertura ed altro ancora..

COMPOSIZIONE STRUTTURALE
La struttura è sostanzialmente composta da quattro elementi: Colonna, braccio, spina, crociera.
Le colonne, sono composte da due profilati a forma di C, saldati tra loro, imbullonati alla base mediante resistenti distanziali a sezione circolare,  distribuiscono il carico  della colonna sulla propria corona circolare. La tettoia in lamiera grecata poggia su mensole di copertura opportunamente inclinate. Quest’ ultime possono essere inclinate verso il basso o verso l’ alto. Questo in funzione del risultato che si vuole ottenere.
Il serraggio dei vari  elementi  viene infine effettuato mediante l ‘utilizzo di bulloneria ad alta resistenza.

Scaffalatura a gravità leggera – Picking – PETI RAIL

Scaffalatura a gravità leggera - Picking - PETI RAIL

Scaffalatura a gravità leggera – Picking – PETI RAIL

Scaffalatura a gravità leggera - Picking - PETI RAIL - F.I.F.O.

Scaffalatura a gravità leggera – Picking – PETI RAIL – F.I.F.O.

Scaffalatura a gravità leggera “rotelline”

Soluzione adottata per un ns. cliente operante nel settore farmaceutico

Scaffalatura a gravità leggera

Scaffalatura a gravità leggera

Scaffalatura a gravità leggera 1

Scaffalatura a gravità leggera 1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scaffalatura a gravità leggera “rotelline”

Il sistema di Scaffalatura a gravità leggera “rotelline” è un’  immagazzinamento mediante scaffalature a gravità;, rispetto al sistema con scaffalature tradizionali, evidenziamo i seguenti vantaggi:

a) MASSIMO SFRUTTAMENTO VOLUMETRICO DEL MAGAZZINO.
Se consideriamo un magazzino tradizionale, riscontriamo che la superficie è; occupata principalmente dai corridoi di percorrenza. L’ utilizzo del sistema a gravità;, permette la compattazione del magazzino eliminando una buona percentuale di corridoi. Tale sistema difatti è formato di un’ unico blocco composto da più; corsie di scorrimento avente due fronti: un fronte di inserimento merce (in) e uno di uscita (out). Chiaramente ogni fila dovrà; essere occupata da un solo articolo.
Possiamo affermare quindi che avendo solo due corridoi, uno di carico (o ingresso) ed uno di scarico (od uscita), si recupera buona parte di magazzino.
Si dovrà; tenere ben presente nella progettazione che il numero di corsie (quindi il numero di referenze) sia ben proporzionato.

b) ROTAZIONE SPONTANEA DEL PRODOTTO.
Vien da sé; che operando con questo sistema di scaffalature si viene a compiere una rotazione spontanea del prodotto: SISTEMA FIFO, cioè; il primo prodotto che entra sarà; il primo ad uscire. Questa soluzione viene particolarmente consigliata nei settori operanti merci deteriorabili come prodotti alimentari o prodotti farmaceutici.

c) RIDUZIONE DEI PERCORSI.
Una conseguenza dell’ eliminazione di più; corridoi, è la minore percorrenza degli operatori che si traduce in maggiore produttività. Da non sottovalutare inoltre, che con la separazione delle operazioni di carico da quelle di scarico si elimina ogni interferenza tra operatori

Scaffalatura a ripiani per archivio

Scaffalatura a ripiani per archivio

Scaffalatura a ripiani per archivio

Scaffalatura a ripiani per archivio

Impianto dinamico a rulli per pallet

,

Impianto dinamico a rulli per pallet

Un ns. cliente operante nel settore della grande distribuzione ci ha chiesto di ottimizzare il magazzino secondo il principio F.I.F.O.  La soluzione scelta è una scaffalatura con rulliere posate con una pendenza ottimale per la discesa dei pallets. La velocità viene regolata mediante “rulli di frenata”.

Scaffalatura Portapallets con corridoi serviti da carrello retrattile

Scaffalatura Portapallets con corridoi serviti da carrello retrattile

Scaffalatura Portapallets con corridoi serviti da carrello retrattile

PORTAPALLETS

 

E’ il Sistema tradizionalmente più; usato.
La standardizzazione delle unità; di carico (dove e quando possibile), ha banalizzato il dimensionamento strutturale.
Quando l’UDC è ben conformata (Euro Pallets senza eventuali debordi della merce), non si hanno dubbi sulla scelta del tipo di campata (1800 o 2700, raramente 3600 per carichi leggeri), opportunamente dimensionata.
L’elemento più importante rimane sempre la scelta del corridoio di lavoro che porta di conseguenza già ad una soluzione di Magazzino..
Elemento da non sottovalutare è; l’orientamento delle strutture rispetto le vie di accesso e /o comunicazione con i vari reparti.

 

Soppalco di alta portata in carpenteria integrata a scaffalatura Portapallets

Soppalco di alta portata in carpenteria integrata a scaffalatura Portapallets

Soppalco di alta portata in carpenteria integrata a scaffalatura Portapallets

Soppalco di alta portata in carpenteria integrata a scaffalatura Portapallets

Soppalco di alta portata in carpenteria integrata a scaffalatura Portapallets

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DESCRIZIONE IMPIANTO

Un nostro affezionato cliente ci ha commissionato un lavoro di non facile interpretazione. Ci è stata confermata la fiducia perché siamo stati gli unici proporre e realizzare un sistema facile e modulare e nel contempo avente una portata molto elevata sia sulle campate di stoccaggio, sia sul soppalco. Abbiamo centrato la soluzione !!

Scaffalatura ad incastro a Ripiani

Scaffalatura ad incastro a Ripiani

Scaffalatura ad incastro a Ripiani

 

 

 

 

 

 

 

 

Il ns.  scaffale ad incastro è una struttura metallica composta da tre elementi base: Ripiano – Traversino – Montante;

Descrizione

Rapida da montare e smontare, non impiega ne viti ne’ bulloni.
La zincature delle strutture Mrx è durevole nel tempo anche se esposta agli agenti atmosferici.
Ogni particolare è ricavato da nastro zincato (Sendzimir) profilato a freddo in linee automatiche.
Fiancate:
Le fiancate sono costituite da n° 2 montanti con sezione a T scatolato, collegati tra loro dai traversini che oltre a sostenere i piani garantiscono una idonea rigidità.
I piani delle scaffalature possono essere spostati in altezza con passo di mm. 25.
Piani:
Il piano della scaffalatura  viene incastrato si montanti mediante il traversino. Il traversino, da un lato si incastra ai montanti a dall’altro presenta delle robuste alette a forma di pinza su cui si incastrano i pannelli.
I pannelli Mrx sono di profondità mm. 100, 200, 300 e mm. 400
Anche la loro lunghezza può variare da mm. 525 ca. a 1275 ca.
Materiale di rigidità:
Per la rigidità della struttura possono essere usati o le crociere di stabilità o i correnti di rigidità.

Scaffalatura Cantilever a chiusura totale

Scaffalatura Cantilever a chiusura totale

Cantilever con chiusura in lamiera grezza

Scaffalatura Cantilever a chiusura totale

Scaffalatura Cantilever a chiusura totale